Progetto di educazione di ECU

Cinque Associazioni dei Consumatori – Federconsumatori Piemonte in Italia, l’Associazione per la Difesa dei Consumatori di Moravia e Slesia in Repubblica Ceca, l’Unione dei Consumatori Lavoratori in Grecia, la Federazione Nazionale dei Consumatori in Lituania e l’Associazione delle Organizzazioni dei Consumatori in Slovacchia – hanno risposto al bando Erasmus + (no. 2018-1-SK01-KA204-046393) nell’ambito delle attività strategiche di partenariato e hanno avviato l’implementazione di un progetto comune per promuovere innovazione e condivisione di esperienze e di competenze tra diverse organizzazioni europee.
Lo scopo del progetto è rappresentato dalla creazione di un programma innovativo per lo sviluppo delle competenze dei cittadini attraverso un piano di educazione del consumatore. Il programma di formazione è stato elaborato per un target di persone disoccupate di età superiore ai 29 anni: proprio questo gruppo di individui è stato individuato come categoria potenzialmente a rischio a causa di una prematura interruzione delle scuole superiori e di alcune carenze di qualifiche e competenze. Il programma di educazione si basa sulla motivazione dei giovani ad acquisire le conoscenze e le competenze necessarie nella vita quotidiana dei consumatori. Al fine di incoraggiare le persone senza occupazione a sviluppare le proprie competenze, il programma crea contenuti interessanti basati sulla vita quotidiana e utilizza forme di educazione interattive. Il carattere innovativo del progetto sta soprattutto nell’adattamento del programma di formazione alle necessità del gruppo di individui senza occupazione. Le indagini necessarie vengono realizzate attraverso il metodo dei focus group in diverse aree dei Paesi coinvolti. L’analisi dei dati raccolti rivela conoscenze, competenze, interessi, motivazioni e attitudini necessari a sviluppare le competenze e a motivare gli individui per ottenere un apprendimento costante e duraturo. All’interno del progetto vengono creati casi di studio che costituiscono interessanti contenuti educativi. Lo sviluppo delle competenze si basa su metodi interattivi di educazione. Nel progetto stesso vengono inoltre impiegati indicatori per valutare lo sviluppo delle competenze. La verifica della qualità del programma di educazione avviene direttamente sul campione.
In conformità con i requisiti del programma Erasmus, il piano educativo è aperto a tutti per consentire agli educatori di scambiare esperienze e di diffondere i risultati a scuole, università, istituzioni, alunni, genitori e a tutti i consumatori.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.