Restano meno di due mesi per il recepimento della Direttiva UE in materia di pratiche commerciali sleali

Nel 2019 il Parlamento Europeo e il Consiglio hanno approvato la Direttiva UE che introduce nuove regole per il contrasto alle pratiche commerciali sleali nei rapporti tra imprese nella filiera agricola e alimentare. Se da una parte alcuni Stati membri hanno già studiato misure innovative a tutela dei fornitori, altri Paesi hanno accumulato un netto ed evidente ritardo nelle procedure di recepimento. Alla luce di tali premesse e vista la rilevanza della tematica, alcune Organizzazioni della società civile hanno firmato un documento finalizzato appunto a sollecitare gli Stati inadempienti a varare una normativa in materia, adeguandosi quindi alla Direttiva, entro il 1 maggio 2021.

Tra le Associazioni firmatarie del documento rientra anche l’Organizzazione polacca FUNDACJA KUPUJ ODPOWIEDZIALNIE, membro di ECU.

Clicca qui per scaricare il documento (inglese)

Clicca qui per scaricare la Direttiva (pdf)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.