Spreco di cibo

Non dobbiamo e non possiamo più sprecare cibo

Il manifesto del consumatore consapevole del valore del cibo:

  • Il cibo è più che una merce: è vita, comunicazione, relazione, legami, cultura, tradizione. Il suo valore è maggiore a quello di qualunque merce
  • Meglio la qualità della quantità: mangiamo molto di più di quanto sia necessario, causando in questo modo problemi da sovra alimentazione. Alla quantità è meglio preferire la qualità
  • Naturale, a volte, è brutto: cerchiamo la perfezione, ma in natura la  perfezione è rappresentata dalla diversità, nell’epoca dell’immagine, associamo al criterio di bellezza quello di bontà
  • Scegliere prodotti di stagione: ogni frutto ha la sua stagione, se le impariamo, mangiamo meglio e più sano
  • Scegliere prodotti locali: più distanze deve affrontare, più aumenta la probabilità che un alimento si rovini e venga buttato
  • Imparare a leggere le etichette: ci sono indicazioni diverse, impara quale dicitura nel tuo Paese è riferita alle caratteristiche organolettiche e quale alla salute
  • Abituarsi ad utilizzare il freezer: La maggior parte del cibo può essere congelata. Utilizzare il freezer di casa è un ottimo modo per ridurre gli sprechi
  • Usare gli avanzi con fantasia: dalle polpette ai minestroni, dalla zuppa alle torte salate è possibile usare gli avanzi per creare nuovi e gustosi piatti

The image is by jbloom via Flickr